Showroom BRNG


2021 – Murano (VE)
Progettazione ed allestimento permanente

Fotografie:
Matteo Piazza 

Ai bordi dell’isola di Murano, un ex spazio industriale affacciato sulla laguna ospita un’importante realtà muranese nella produzione di vetri artistici, luogo che diviene contenitore di una storia lunga secoli. Lo spazio è stato articolato in diversi ambienti utili a differenziare le aree vendita in base alla tipologia dei prodotti esposti. Per costruire un’identità comune, si è scelto un unico elemento espositivo ricorrente: un classico scaffale industriale che ha la capacità di adattarsi agli ambienti grazie alle diverse configurazioni consentite dal suo montaggio. Un’attenta progettazione del sistema di illuminazione interno consente un’ottimale valorizzazione delle opere in vetro, senza mai svelare la fonte luminosa. L’intervento si compone di tre zone distinte: la fornace, il negozio e lo showroom. Uno spazio reso volutamente neutro ed informale, in cui lo sguardo viene catturato da una moltitudine di sfumature brillanti, immerso nelle molteplici gradazioni di colore dei vetri di Murano, unici protagonisti della scena. 

 

On the edge of the Murano Island, a former industrial space facing the lagoon holds an important reality in the production of artistic glass, a place which becomes the container of a centuries-long history. The space has been organized into different sections in order to divide the sales areas according to the type of products on display. As a way to build a common identity, a single recurring exhibiting element was chosen: a classic industrial shelf that is able to adapt itself to different settings thanks to the several configurations allowed by its assembly. A careful design of the inner lighting system allows the glassware to be shown in a way that reveals its best features, without ever revealing the light source. The project consists of three distinct areas: the furnace, the shop and the showroom. A space deliberately made neutral and informal, where the eye is captured by a multitude of sparkling shades, lost in the many gradations of colour of the Murano glassware, the only protagonists of the scene.